Anche quest’anno, il 17 maggio, il Centro Studi sugli Usi, Costumi e Tradizioni Medievali, che ho l’onore di presiedere, proporrà una straordinaria edizione del Corteo Storico di Santa Rita e della nobiltà castelvetranese, giunto alla sua XIII edizione.

Il Corteo Storico, sotto la direzione artistica di Anna Gelsomino e col patrocinio del Comune di Castelvetrano, ha l’obiettivo primario, attraverso le diverse rappresentazioni, di far conoscere la vita di S. Rita; infatti, lo stesso è diviso in 8 quadri, che prendono vita ogni qualvolta viene raggiunta la piazza destinata al “dramma sacro” che ripropone le vicende di S. Rita bambina e suoi genitori; dello sposalizio di Rita; dell’assassinio del marito Paolo; Rita vedova e la morte dei figli; Rita novizia e i tre santi protettori; la stimmatizzazione di Rita; il miracolo dell’orto e il glorioso transito della Santa.

corteo storico santa rita
clicca qui per il programma

Il Corteo è anche l’occasione per rievocare il passato di Castelvetrano, attraverso la presenza di figuranti in costume rappresentati l’aristocrazia locale, guidati dal principe Carlo d’Aragona e Tagliavia con la consorte principessa Margherita Ventimiglia, e la deputazione civica, guidata quest’ ultima dal Capitano del Popolo con l’antica mazza giuratoria d’argento, che viene esibita in pubblico soltanto in questa occasione.

Sarà l’occasione inoltre per ammirare gli sbandieratori di Caccamo e la Compagnia della Stella, un gruppo di armati con costumi cinquecenteschi, provenienti da Messina.

Un evento che coniuga fede, teatro, tradizione, memoria storica, offerto alla città di Castelvetrano Selinunte e ai numerosi turisti che, come ogni anno, arriveranno numerosi ed entusiasti.

IL PRESIDENTE
Prof. Francesco Saverio Calcara