Un immenso dolore ha colpito ieri la comunità di Castelvetrano dopo la notizia del decesso di Gianfranco Montolione, venuto meno all’affetto dei suoi cari all’età di 56 anni. Chi lo conosceva bene oggi ricorda una persona immensamente generosa, un marito esemplare e padre amorevole di tre figli.

Nel luglio del 2019 da alcuni controlli per un forte mal di testa, gli venne diagnosticato un terribile male che prende il nome di Glioblastoma, un tumore al cervello molto invasivo (pochi i casi di sopravvivenza oltre i tre anni). Gianfranco ha lottato con tutte le sue forze e con l’enorme supporto della sua famiglia ma il decorso del male è stato particolarmente veloce. Come un vero guerriero ha superato tre delicatissimi interventi presso l’Istituto Carlo Besta di Milano e l’ospedale di Tor Vergata a Roma ma questi non sono riusciti a donare a Gianfranco più di qualche mese di vita.

Gianfranco coltivava le sue terre ed i suoi prodotti biologici erano particolarmente apprezzati. Amava la musica rock anni’80 come Dire Straits, Pink Floyd e Bruce Springsteen. Pensava ad una pazzia dopo le cure, partecipare ad uno dei concerti dei Simple Minds ma poi le sue condizioni si sono aggravate ed il tour annullato per la pandemia. La celebrazione delle esequie è fissata per lunedì 8 marzo alle ore 11:30 presso la Chiesa di San Francesco di Paola a Castelvetrano.

Gianfranco Montolione con la moglie Rina Patrizia