logo distretto selinunte sciacca 2

logo Distretto Turistico “Selinunte, il Belìce e Sciacca Terme”

Si svolgeranno a partire dal 3 novembre le azioni previste dal progetto approvato dall’Assessorato Turismo della Regione Siciliana al Distretto Turistico “Selinunte, il Belìce e Sciacca Terme”.

Si tratterà di una serie di interventi di sistema per promuovere il turismo nel territorio che da Selinunte a Siculiana e che copre l’intera area del Belìce. Le strategie sviluppate dai 18 Comuni facenti parte del Distretto prevedono 4 macroazioni: Orientamento, Comunicazione e Promozione, Marketing operativo, Innovazione metodologica.

Il progetto ha puntato molto sulle attività sul territorio per far crescere il comparto sia per i professionisti che per chi intende avvicinarsi al settore e soprattutto ai giovani. Per questo dal 3 novembre si terranno 12 incontri di orientamento per operatori pubblici e privati divisi in base alle specifiche attività esercitate con il seguente calendario:

3 novembre, ore 10, Hotel Admeto Selinunte, riunioni per strutture ricettive del territorio e B&B
4 novembre, ore 10, Hotel Admeto Selinunte, incontri per strutture ricettive del territorio, agenzie di viaggio, tour operator incoming, aziende di trasporto turistico, guide turistiche
5 novembre, ore 10, Casa Planeta Menfi, incontri per aziende di ristorazione e strutture ricettive del territorio
6 novembre, ore 10, Sala Blasco del Comune di Sciacca, incontri per strutture ricettive del territorio e B&B
7 novembre, ore 10, Sala Blasco del Comune di Sciacca, incontro per amministratori pubblici del Distretto.

Si può partecipare anche ad incontri previsti per altre categorie ed altre aree territoriali.

Seguono gli incontri per il cd “Cantieri della valorizzazione”, incontri con giovani in forma singola e/o associata, divisi in 5 raggruppamenti comunali/territoriali, al fine dell’orientamento alle attività del Distretto e della promozione di nuove attività d’impresa per i servizi mancanti nei territori oltre che per il monitoraggio dei servizi del territorio (Progetto Qualità), le sedi saranno comunicate la prossima settimana. L’azione fa parte di un progetto specifico sulla Qualità del Distretto, che punta a fornire strumenti utili al settore pubblico ma anche ai privati per migliorare le performance dell’offerta turistica territoriale.

Ai primi di dicembre sono invece previsti workshop tematici specialistici su temi specifici quali:
Turismo rurale e agriturismo – Turismo enogastronomico
Turismo dei borghi – Turismo di comunità
Turismo culturale-archeologico – Scolastico, esperienziale e creativo
Turismo senior, del golf e Termale – Turismo en plein air, della salute
Turismo naturalistico e lento – Turismo leisure eco-balneare

Si terranno anche Workshop presso le scuole turistiche del territorio e l’università.
In contemporanea si terranno 5 educational tour per oltre 60 tour operators italiani e stranieri, 4 educational tour per circa 30 giornalisti italiani e stranieri, un educational tour per 10 bloggers, campagne di comunicazione su vari media di livello, 7 workshops in capitali europee (Amsterdam, Stoccolma, Zurigo, Vienna, Madrid in occasione del Fitur, Berlino e Monaco) per incontrare direttamente centinaia di tour operator e presentare il territorio ed è prevista la partecipazione a 2 fiere, Agri&Tour di Arezzo, a novembre, e l’ ITB di Berlino a Marzo 2016.

Sono previsti anche 120 escursioni nel territorio del Distretto per aumentare la sua conoscenza anche ai giovanissimi delle scuole e turisti. Non manca il socialnet marketing, l’avvio di un osservatorio turistico, azioni di internazionalizzazione legati ad itinerari europei.

Al termine si svolgerà un Workshop di co-marketing sui collegamenti aerei e la presentazione delle best practices realizzate e per presentare tutte le attività svolte.

Per partecipare alle attività è meglio iscriversi a : azionidistretto@gmail.com

Infatti, sarà possibile prendere parte direttamente anche senza pre-iscrizione ma, poiché i tempi di realizzazione saranno molto stretti, a causa del ritardato avvio delle attività per motivi burocratici della Regione e non dipendenti dal Distretto, ai fini organizzativi è sempre meglio iscriversi prima.

Il Distretto è una opportunità per il territorio selinuntino, sono state pertanto invitate le Amministrazioni pubbliche a sensibilizzare le comunità e le cittadinanze perché partecipino alle azioni.