Una sorta di Disneyland nel palermitano che risveglia i sogni non solo dei più piccoli ma anche di coloro che  anche se per un giorno desiderano tornare bambini.

A maggio è previsto un incontro con i vertici della Walt Disney sulla possibile costruzione di un parco divertimenti nel territorio di Termini Imerese.

L’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao ha riaperto un dialogo con alcuni vertici della Walt Disney per far sapere che la Sicilia è aperta a questo tipo di investimento confermando quindi
la volontà governativa di riaprire la negoziazione con lo Stato, di far valere la condizione d’insularità e di avviare la Sicilia verso la strada della totale autonomia digitale.

Un sogno partito da una missiva del febbraio 2013 quando il vice presidente di Disney Media, Jay Visconti, aveva manifestato alla Regione l’interesse a organizzare un incontro conoscitivo al fine di poter esplorare la possibilità di realizzare un parco divertimenti a Termini Imerese, per un costo allora preventivato di circa 750 milioni di euro. Allora le trattative si erano interrotte quasi subito.Allora le trattative si erano interrotte quasi subito.
Ma se qualcosa ci muove dentro il sentimento di realizzare i sogni bisogna non guardare al passato ma concentrarsi sul futuro ed ad insegnarcelo proprio uno dei favolosi personaggi di Walt Disney “Se ti concentri su quello che hai lasciato indietro, non vedrà mai ciò che ti sta davanti” – Gusteau in Ratatouille.