Chissà se l’autore – inqualificabile – del disegno (che qui pubblichiamo) potrà mai diventare un fumettista. Al momento un dato certo c’è ed è quello che oltre che essere uno sporcaccione (per la volgarità del genitale maschile disegnato) non può definirsi un cittadino, pronto al rispetto del bene comune. Stamattina sul muro di una delle due colonne d’ingresso della chiesa del Purgatorio a Castelvetrano è spuntato un disegno realizzato con un pennarello nero. Un lettore ha inviato la foto alla nostra redazione e CastelvetranoSelinunte.it ha avuto modo di verificare di quanto documentato. Si tratta di uno sfregio a un’opera d’arte che lascia davvero senza parole. Immaginate come se sul muro di San Pietro a Roma qualcuno si divertisse a disegnare fumetti finanche…coi genitali di fuori. La chiesa del Purgatorio a Castelvetrano non è certo San Pietro ma il valore storico-culturale è lo stesso: è sempre un’opera d’arte importante per la città.

Gli scalini della chiesa non è la prima volta che diventano pattumiera di bottiglie di birra lasciate da chi sceglie di bivaccare lì interi pomeriggi, intere serate. E, anche in quel caso, per la chiesa del Purgatorio è stato un ulteriore sfregio. Ora dopo l’ultimo disegno (accompagnato da una frase in dialetto condita da parolacce) sorgono spontanee alcune domande all’autore del disegno: perché hai avuto così tanta voglia di essere volgare su un monumento storico della città? E se sul muro di casa tua una mattina comparisse un disegno con i genitali in bella vista cosa faresti?

Siamo certi che si attiverebbe immediatamente per cancellarlo. E allora, sempre rivolgendoci all’autore del disegno sporcaccione: perché non provvedi a farlo anche per ciò che hai disegnato sul muro della chiesa del Purgatorio? Quella non è forse anche un bene comune che ti appartiene?