Esiste per tutti un confine invalicabile
Nessuno venga meno ai diritti dei bambini
 
Continuerò a sollecitare i commissari su questa triste situazione al costo di rendermi poco gradito

Oltre ai tanti bambini castelvetranesi, vorrei ricordare ai responsabili che le nostre scuole, sono frequentate anche da bambini africani e di altri paesi esteri.

Bambini che non hanno nessuna certezza di reddito. Ricordiamoci dei bambini diversamente abili che hanno il diritto di vivere l’esperienza scolastica secondo un criterio di umanità. Oltre le leggi c’è anche il buon senso. A loro, tutte le diatribe politiche e istituzionali, interessano poco. Pensate ad un bambino diversamente abile che necessità di calore umano. Togliere una persona che riempie i suoi giorni, anche per poche ore è un danno enorme.

Pensate ad un bambino africano che vive nella nostra scuola e magari non ha sempre la merenda nello zaino. Quel pasto caldo può essere per Lui, tanto. Possiamo risparmiare su tutto. Possiamo eseguire gli ordini di Legge aumentando anche il già consistente debito comunale. Possiamo sentire gli strali dei commissari sulle tasse non pagate, sulle case di Triscina o sulla “perniciosa” -a Loro dire-, mafiosità diffusa di questa città. Loro rappresentano lo Stato e hanno pieni poteri. Poteri che devono essere gestiti secondo criteri costituzionali. Tutto questo non può giustifica il venire meno di attività nei confronti dei piccoli. Non possiamo trascurare i bambini e tutti coloro necessitano di un piccolo aiuto pubblico per motivate esigenze di bisogno. Lo Stato è democratico quando esercita anche la sua funzione sociale. Se esercita solo quella repressiva , non rispetta più la Costituzione e di conseguenza, è fuori dalle logiche costituzionali. Continuerò ad insistere fino a quando i commissari non troveranno le risorse per la mensa scolastica e per gli assistenti scolastici che prestano la loro attività per ragazzi diversamente abili. Se non ci saranno risultati tangibili a breve, scriverò personalmente all’assessore regionale alle Politiche Sociali e per conoscenza al Ministro Salvini


Luciano Perricone
Movimento Liberi e indipendenti
Comunicato Stampa