tribunale marsalaIl Tribunale di Marsala ha condannato lo scorso 12 febbraio 2015 Carlo Barraco, residente a Marinella di Selinunte, impiegato presso il Parco Archeologico , per il reato di diffamazione in danno del medico , Giampiero Triolo di Castelvetrano.

La vicenda risale all’ agosto del 2009, allorquando, con due lettere indirizzate al Consiglio Comunale di Castelvetrano, di cui Giampiero Triolo faceva parte, ed ai singoli consiglieri, Carlo Barraco che era stato criticato dall’allora consigliere comunale Triolo, in consiglio comunale, per la condotta tenuta in servizio in occasione di una importante manifestazione svoltasi presso il parco archeologico aveva, successivamente , ritenuto opportuno rivolgere all’ex consigliere Triolo e ad altri consiglieri, vari epiteti che sono stati considerati da parte del Giudice Greco di Marsala: ”gravemente ingiuriosi e comunque lesivi della di lui reputazione personale e professionale”.

Secondo i giudici, le istanze rappresentate da Barraco apparivano evidentemente indirizzati ad uno scopo puramente offensivo.

Giampiero Triolo, difeso dagli avvocati Celestino ed Ignazio Cardinale, costituitosi parte civile nel processo penale a carico di Carlo Barraco, ha ottenuto il risarcimento del danno da lui richiesto, nella misura simbolica di Euro uno.

Il giudice ha anche disposto nei confronti Barraco una multa di 800 Euro. Il Tribunale ha disposto il pagamento della esigua somma anche se in questi casi e’ prevista anche la reclusione .

Filippo Siragusa