Richiamando espressamente analoghe prese di posizione sull’argomento dei mesi scorsi ed in particolare la nota del 12 giugno 2018 si chiede se e quali iniziative la Commissione Straordinaria Prefettizia ha intrapreso in riscontro alla proposta operativa nella stessa contenuta;

In particolare si chiede:

– di conoscere la percentuale di raccolta differenziata alla data odierna;

– considerata l’abolizione dell’isola ecologica quali modalità sono state programmate per il conferimento dell’olio domestico esausto, RAEE, Pile, Farmaci e rifiuti speciali non presenti nel calendario settimanale della raccolta differenziata;

– quali strumenti sono stati messi in atto affinché il calendario sia rispettato nei giorni prestabiliti sia per i cittadini che conferiscono che per chi svolge il servizio di raccolta;

– se e quando saranno attivati i punti di raccolta programmati nell’estate 2018;

– Si chiede di sapere se la proposta di dotare i giardini pubblici di contenitori dedicati alla raccolta differenziata è stata accolta, tenuto conto che quelli posti in via sperimentale erano stati correttamente utilizzati dai cittadini e dopo qualche settimana stranamente scomparsi.

La città è servita da diverse aree a verde e giardini pubblici alcuni dei quali storicizzati che da sempre caratterizzano il nostro centro urbano, la nostra associazione più volte si è occupata in diverse occasioni di pulire volontariamente e non solo in occasione della nostra campagna nazionale “Puliamo il Mondo”, quest’ultima finalizzata ad educare i cittadini a partire dalle scuole nella cura del proprio territorio.

Iniziative rese vane dalla mancata gestione della raccolta di rifiuti al loro interno e la manutenzione del verde pubblico, in tale contesto si chiede:

In considerazione della morte di diversi esemplari di palma presenti in città ed estirpate, in occasione degli affidamenti a privati, se sono state trattate contro il punteruolo rosso cosi come avveniva in passato;
Si chiede altresì di conoscere perché ancora oggi non si è proceduto a estirpare i resti delle piante morte presenti nelle varie aree a verde e giardini pubblici, prima che le larve presenti nel tronco possano svilupparsi e infestare definitivamente le palme sane rimaste.

Si ribadisce la disponibilità del Circolo Legambiente ad effettuare incontri con gruppi di cittadini per fornire informazioni utili ad un corretto smaltimento dei rifiuti differenziabili, nonché a ricevere notizie e suggerimenti sul miglioramento del servizio attraverso la nostra email:legambientecrimiso@libero.it.

Comunicato Stampa
Legambiente Circolo Crimiso Castelvetrano