Sette giorni. È questo il termine che il Commissario ad acta per il bilancio, Antonino Garofalo, ha dato alla Giunta municipale per approvare l’ipotesi di bilancio di previsione stabilmente riequilibrato. Tempi stretti che dovranno portare la Direzione Programmazione Finanziaria guidata da Andrea Di Como a presentare il documento che la Giunta, a sua volta, dovrà approvare per poi spedire ai Revisori dei Conti che avranno 15 giorni per analizzarlo. Il cronoprogramma lo ha indicato proprio Garofalo (arrivato oggi per la prima volta in Comune) nella riunione tenutasi stamattina in Comune, alla quale ha partecipato anche il Presidente della Commissione bilancio, Francesco Casablanca. Di Como aveva chiesto qualche giorno in più ma Garofalo è stato categorico: entro il 13 novembre l’ipotesi di bilancio dovrà avere l’ok della Giunta. Sul documento Di Como dovrà, dunque, lavorare alacremente. Le speranze sono riposte nel recupero dell’evasione tributaria, prima di procedere a tagli drastici della spesa. Che, sembrano però, inevitabili.