ASCOLTA L'ARTICOLO

Domenica 26 settembre alle ore 18, allo Stadio Olimpico, andrà in scena quello che per i tifosi di Lazio e Roma è l’appuntamento più importante della stagione: il derby della Capitale. Sarà un derby molto particolare, perché per la prima volta da parecchi anni a questa parte, entrambe le squadre si presentano con un nuovo allenatore in panchina: Maurizio Sarri per l’Aquila, José Mourinho per la Lupa.

Quando si parla di un derby è sempre difficile fare pronostici sulla Serie A, anche perché Lazio e Roma vengono da due partite in cui hanno perso punti inaspettati. Tutte e due, infatti, arrivano da una giornata di campionato più complessa del previsto: i biancocelesti hanno pareggiato 2-2 in rimonta in casa contro il Cagliari, mentre i giallorossi sono stati sconfitti a Verona per 3-2, nonostante sia i sardi sia gli scaligeri avessero esonerato i rispettivi tecnici in settimana. (Semplici sostituito da Mazzarri, e Di Francesco sostituito da Tudor).

Qui Lazio

Dopo un inizio brillante, condito da due successi consecutivi nelle prime due giornate di campionato, la Lazio ha perso il big match di San Siro contro il Milan (2-0) e ha lasciato per strada due punti importanti facendosi per l’appunto fermare dal Cagliari. Sotto accusa la difesa, con il solo Acerbi a strappare la sufficienza, mentre Luiz Felipe è sembrato ancora in ritardo di condizione.

A centrocampo, Milinkovic-Savic è sembrato il più in palla tra i titolari, mentre Luis Alberto sta faticando a trovare le sue giocate. Da Lucas Leiva non ci si può aspettare molto in termini di gol e assist, ma Sarri potrebbe aver trovato in Cataldi (in gol contro il Cagliari) un sostituito ideale dell’argentino.

photo by Pexels

Qui Roma

Anche la Roma aveva iniziato al meglio la stagione 2021/2022 della Serie A, centrando addirittura tre successi in altrettante partite, oltre alla vittoria all’esordio in Conference League contro il CSKA Sofia. Poi però è arrivato il brusco stop di Verona, nonostante il vantaggio di Pellegrini e il gol del momentaneo 2-2. Una splendida rete di Faraoni ha condannato la Lupa al primo ko stagionale.

Per capire se la sconfitta avrà lasciato strascichi dovremo aspettare il derby contro la Lazio, ma è indubbio che ci siano almeno un paio di giocatori che non stanno ancora rendendo quanto atteso. In primis Zaniolo, da cui Mourinho si aspetta i lampi di classe di cui il giovane centrocampista ha dato spesso sfoggio in passato. Anche Abraham, il più pagato della sessione estiva del calciomercato, può e deve dare di più, soprattutto in termini realizzativi.

 

AUTORE.