Il gruppo “Obiettivo città” sulla questione delle demolizioni vuole vederci chiaro e chiede l’istituzione di una Commissione d’indagine. Lo scrivono in una mozione presentata al Presidente del Consiglio comunale Patrick Cirrincione. Per Viola Vincenza, Martire Calogero, Stuppia Salvatore e Curiale Giuseppe è necessario che la Commissione accerti e verifichi la pulizia dei lotti oggetto delle avvenute demolizioni, e se questa è avvenuta «nel pieno rispetto della legge e degli obblighi contrattuali».

Il gruppo consiliare si rifà al fatto che in data 10 marzo sono stati ritrovati manufatti e opere rimasti in sottosuolo nei lotti siti in località Triscina, sui posti dove erano stati demoliti i fabbricati abusivi. A eseguire i lavori è la “Cogemat srl”. C’è di mezzo anche un’indagine della Guardia di Finanza che, qualche mese fa, sequestrò un’area adibita allo stoccaggio (ora dissequestrata dalla Procura). «La Commissione – dicono i quattro consiglieri – avrà il compito di accertare e verificare la regolare esecuzione delle 42 demolizioni nel pieno rispetto della legge, dei termini e degli obblighi contrattuali».