La tenenza della Guardia di Finanza di Castelvetrano ha posto sotto sequestro un terreno a Triscina, ora acquisito al patrimonio comunale, adibito ad area di cantiere della “Cogemat srl”, l’azienda che sta effettuando le demolizioni delle case abusive. I sigilli sono stati posti in un appezzamento di terreno – dove prima sorgeva una casa, poi demolita – che si trova tra la 57 e la 59a strada. All’interno, dallo scorso dicembre, si trovano depositati rifiuti di qualsiasi genere provenienti dai lavori di demolizione: dagli sfabbricidi a materiale di risulta in gomma provenienti da coperture di solai e terrazze.

Si tratterebbe di un deposito temporaneo, visto che quei rifiuti devono essere smaltiti sempre dalla “Cogemat srl” in impianti autorizzati.