Ieri sera il debutto del mercatino in via del Mediterraneo a Triscina è andato male. Pochi ambulanti, bancarelle davanti le case delle persone e allestite su una strada in salita dove i diversamente abili hanno dovuto chiedere aiuto agli agenti della Polizia Municipale per risalire. La “prima” del mercatino è, dunque, da dimenticare, tra le polemiche delle persone (Maria Corso, ad esempio, ha scritto sui social: «Le persone in via del Mediterraneo invece di scambiarsi il saluto si scambiavano il sudore. In neanche 1.50 mt le persone vanno e vengono avanti e indietro strisciando ai vestiti appesi alle bancarelle e sbucciandosi le braccia al muro») e l’ammissione che non tutto è andato bene da parte dell’assessore Manuela Cappadonna: «Il mercatino è perfetto? Sicuramente no! Può essere migliorato? Decisamente si!».

Per la nuova Giunta municipale di Castelvetrano riportare il mercatino settimanale a Triscina era un impegno annunciato sin dai primi giorni di legislatura. E l’assessore commenta: «Gli esercenti di Triscina hanno lavorato, nonostante il tempo era poco, siamo riusciti a riportare del movimento nella nostra borgata marinara». Ma la Cappadonna pensa già agli interventi migliorativi: «Insieme agli ambulanti si è deciso che potranno parcheggiare i propri mezzi sul marciapiede e così allargare la sede stradale per il passaggio dei pedoni; tra di loro e l’Amministrazione c’è un clima collaborativo, siamo fiduciosi».