Il premio per il “Miglior film “della 60/a edizione dei David di Donatello, considerati gli Oscar del cinema italiano, è andato a “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese. Il regista sale sul palco per ritirare la statuetta e invita con se tutto il cast artistico e tecnico. “Dedico il premio alla mia compagna Federica”, ha detto Genovese.

Alla realizzazione di questo film anche un artista castelvetranese che ha curato la colonna sonora, stiamo chiaramente parlando di Maurizio Filardo. Chi conosce bene Maurizio e l’entusiasmo che mette nel suo lavoro può intuire con quale emozione ha appreso la notizia per aver contribuito ad un progetto che è stato premiato con il massimo riconoscimento per il 2016 da parte della prestigiosa Accademia del Cinema Italiano.

Tra pochi mesi, un altro importante appuntamento che vede coinvolto  l’artista castelvetranese. Sarà infatti Maurizio Filardo il direttore d’orchestra di uno spettacolo inedito e molto atteso, la reunion di Giorgio Panariello, Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni.

Maurizio Filardo - Perfetti Sconosciuti

Maurizio Filardo – Perfetti Sconosciuti