ASCOLTA L'ARTICOLO

Danni per milioni di euro tra Castelvetrano e Selinunte. A causa delle incessanti piogge della scorsa notte in tutto il territorio castelvetranese si sono registrati allagamenti di civili abitazioni e di attività commerciali. Oliveti e vigneti sono sommersi dall’acqua. Il Superstore Conad di Viale dei Templi rimarrà chiuso oggi e domani per consentire la rimozione del fango che ha raggiungo ogni angolo del supermercato. Diverse strutture prefabbricate sono state scoperchiate. Una barca da pesca a Marinella di Selinunte è affondata mentre era ormeggiato al porto. La rete della illuminazione pubblica a Castelvetrano si è guastata. L’azienda Geolive è stata sommersa dall’acqua: i grossi bidoni con le olive in salamoia hanno anche invaso la corsia della strada statale 112.

Notevoli sono i danni anche a Triscina e Marinella di Selinunte. Il ristorante “La Pineta” è stato devastato dal fiume di fango che durante la notte ha raggiunto il mare aperto. Distrutte le strutture in legno realizzate prima della scorsa estate. Danneggiate anche i locali delle cucine con forni e frigoriferi. Solo in quest’attività commerciale si stimano danni per oltre 100.000 euro. “Purtroppo siamo costretti a chiudere il ristorante fino a data da destinarsi” si legge in una nota dei titolari della attività turistica. Mentre le condizioni meteo vanno migliorando, continuano le attività di verifica da parte dei tecnici del Comune di Castelvetrano. Al momento non è ancora chiaro se domani riprenderanno le attività scolastiche.

AUTORE.