Questa mattina la sbarra all’ interno dell’Ospedale “Vittorio Emanuele II di Castelvetrano”, posta alla destra prima del Pronto Soccorso si presenta così, danneggiata.

Questo è l’ ennesimo atto di inciviltà che l’ ospedale castelvetranese subisce. Non si rispettano le regole e le indicazioni posti al suo interno. La barra limita il parcheggio riservato alle ambulanze, ma anche lo spazio per il carico-scarico della farmacia e la cucina ospedaliera.

Si rimane sempre basiti davanti a tali scene di gratuita stupidità. Non si giustifica un tale gesto, che sia stato un atto di vandalismo o un atto per uscire/entrare nello spazio senza la chiave.

L’ inciviltà regna sovrana in un ambiente sacro, quale è un ospedale, ed è inaccettabile. Il Tribunale per i Diritti del Malato invita gli utenti del Presidio Ospedaliero belicino, di rispettare tutti gli ambienti ad esso connessi.

L’ ospedale è un bene comune che va riservato, chi causa danni al nostro ospedale causa danni ad ogni singolo cittadino ed anche a se stesso ed alla propria famiglia.

Serena Navetta TDM Castelvetrano