Un piccolo sogno che si conclude in anticipo, «un sogno surreale che, purtroppo, dovrà terminare». Tra gli studenti del programma “Intercultura” che in questi giorni stanno rientrando in Italia c’è anche la castelvetranese Vanessa Leone, 18 anni, studentessa del Liceo scientifico “Michele Cipolla”. Da otto mesi la giovane si trova nella città di Maha Sarakham e, fra qualche ora, rientrerà in Italia, con un volo su Roma e poi su Palermo, su decisione dell’ente che gestisce il programma di studenti all’estero.

«È arrivato il momento di lasciare la mia terza casa, la mia nuova famiglia, i miei nuovi amici e tutto il mio cuore per questa esperienza a dir poco incredibile, indimenticabile, ed indescrivibile», ha detto Vanessa Leone a CastelvetranoSelinunte.it. «Quello in Thailandia penso sia stato uno dei viaggi più belli della mia vita – ha detto – questa esperienza mi ha insegnato tanto e ho cercato di imparare ed apprezzare ogni giorno qualcosa di nuovo. Quello che più mi ha stupita è stata la felicità di un popolo che si accontenta facilmente, perché si può essere felici e grati di ciò che si ha anche quando è poco e forse lo si apprezza anche di più. Un popolo senza pregiudizi a cui non interessa la tua origine, se sei bello o brutto, ricco o povero».

Se nel resto del mondo il coronavirus sta seminando paura e morte, in Thailandia Vanessa Leone ha vissuto una situazione più tranquilla. «In questi giorni mi sono documentato su cosa sta succedendo in Italia tramite mio papà – ha detto – ma ho sentito anche mia mamma che è rimasta bloccata in Slovacchia, suo Paese d’origine».

«Purtroppo come tutte le cose anche questa esperienza ha avuto un inizio e avrà una fine – ha detto ancora Vanessa Leone a CastelvetranoSelinunte.it – l’Italia adesso ha bisogno di noi e sta chiedendo il nostro aiuto». E poi l’appello a non arrendersi: «Al più presto possibile tutto questo sarà passato e noi torneremo più forti di prima. Ricordiamoci di trarre sempre una lezione positiva dalle situazioni negative, come lo sto facendo io. Anche voi, cari compagni di viaggio, cercate di fare lo stesso. Non è facile, lo so, nessuno si aspettava ciò… ma dobbiamo andare avanti. La vita sicuramente ci preserverà altre opportunità. Adesso sta solo a noi riuscire a cogliere tutto ciò che la vita ci porrà, a darci forza ed a non arrenderci mai…».