Dalla Sicilia a Milano: c’è lavoro per 600 persone. Nell’anno di turnover e di investimenti in innovazione, l’ATM (l’azienda trasporti milanesi) cerca conducenti, manutentori, ingegneri e tecnici del settore informatico, aprendo la campagna di recruiting anche ai siciliani. Non sono pochi, infatti, i dipendenti dell’isola che già lavorano nell’azienda milanese. Dei 600 nuovi dipendenti da assumere, 260 sono conducenti, 70 manutentori, 44 agenti di stazione, 35 ingegneri e 25 professionisti del settore informatico. C’è spazio, dunque, per tutti, compresi i neolaureati da inserire in varie aree, tra cui risorse umane e finance.

Tra gli informatici, alcune figure chiave sono gli sviluppatori, da inserire nella software factory, i professionisti nell’implementazione dei sistemi di bigliettazione e di telecomunicazione e i sistemisti di rete, come ad esempio i cybersecurity system administrator. Nonostante il periodo difficile in cui l’emergenza sanitaria ha stravolto tempi e condizioni di viaggio, Atm ha deciso di proseguire nel piano investimenti che comprende anche il programma massivo di assunzioni. Si pensa, soprattutto, alla fase post Covid.

Per partecipare basta collegarsi al sito www.atm.it nella sezione “Lavorare in Atm”, dove sarà possibile inserire il proprio curriculum.