Da lunedì prossimo Salemi non sarà più “zona rossa”. Lo ha deciso il Presidente della Regione, Nello Musumeci, che ieri sera ha firmato l’ordinanza che annulla tutte le disposizioni restrittive che sono state applicate per l’ingresso e l’uscita dal paese. Rimangono, invece, in vigore tutte le restrizioni che riguardano tutti gli altri territori. Per gli agricoltori, ad esempio, è consentito andare nei propri fondi agricoli «per sopperire alle esigenze alimentari, ai lavori di manutenzione per la prevenzione degli incendi e cura degli animali». Chi ha il fondo agricolo fuori dal territorio salemitano potrà raggiungerlo solo una volta al giorno e per un massimo di due. Componenti del nucleo familiare.

Anche per Salemi vale quanto Musumeci ha disposto per gli altri comuni. E cioè lo spostamento nelle abitazioni “stagionali”, ma questi sono vietati nei giorni di domenica e festivi. Visite consentite anche ai cimiteri. Salemi fu dichiarata “zona rossa” a metà marzo, insieme al Comune di Agira. Proprio a Salemi si registrò un focolaio riconducibile a una festa di compleanno che si svolse in un locale di Castellammare del Golfo.