Chi oserebbe ‘sfidare’ – seppur amichevolmente – gli amici d’Oltralpe nel settore in cui sono spesso considerati leader al livello internazionale? Vada per il calcio…con tutti i precedenti e gli alti e bassi che la storia ci ha tramandato…Vada per le conquiste e i malintesi storici… Vada per la moda e l’arte in genere… Di tutto si può discutere, su tutto ci si può confrontare… Ma la cucina! Quella è un’altra storia…

Quella che i più avrebbero potuto considerare una missione impossibile, audace e pretenziosa, i ragazzi dell’I.P.S.E.O.A. “Virgilio Titone” di Castelvetrano, invece, l’hanno compiuta.

Un’allegra brigata (in cui il doppio senso è assolutamente voluto e pertinente!) formata da dieci alunni e cinque professori e tecnici professionisti del settore ha positivamente sorpreso e colpito un pubblico di esperti dei servizi turistici ed enogastronomici francesi, portando a Nizza i sapori, gli odori e i prodotti della nostra Sicilia, in particolare quelli di Castelvetrano e dei paesi limitrofi, ma anche lo stile elegantemente vivace e caloroso della cucina e del servizio italiano, creando un ponte ideale e gustosamente concreto tra la valle del Belice e la Costa Azzurra, rinnovando e consolidando il legame secolare con i Cugini d’Oltralpe che anno dopo anno tornano ad apprezzare numerosi le bellezze artistiche e culturali  dei nostri territori, ma stavolta offrendo loro la possibilità unica di ‘assaggiare la Sicilia’ direttamente in Francia.

Il servizio, la cucina, i prodotti, lo stile, tutto è stato molto apprezzato da colleghi ed esperti Francesi, che hanno subito auspicato e incoraggiato possibili collaborazioni future sia al livello scolastico che professionale, lavorativo e commerciale con gli alunni dell’I.P.S.E.O.A. “Titone” ma anche con le aziende turistiche e i produttori delle nostre zone.

Tradurre la teoria in pratica, le idee in opportunità reali: la scuola è anche e soprattutto questo.