ASCOLTA L'ARTICOLO

Il debutto è previsto per oggi e poi si andrà avanti con le repliche sino al 5 dicembre prossimo. A Doha, per le iniziative di contorno ai Mondiali di calcio c’è anche un pezzo di Castelvetrano. Nella compagnia “Festi” che mette in scena lo spettacolo nella piccola Venezia ricreata nel centro della Capitale del Qatar c’è la danzatrice Sara Foscari, 24 anni, di Castelvetrano. A settembre le audizioni presso la scuola di danza “Pantarte” di Palermo, «ma come ogni audizione è una prova senza certezza – spiega al telefono Sara Foscari – è innegabile che per ogni professionista l’auspicio è quello di coronare i propri sogni e io ci sono riuscita». Quella di Sara è stata sino ad ora una vita vissuta per la danza: «Ho iniziato quando avevo 5 anni – racconta – e da Castelvetrano ho sempre cercato nuovi centri di formazione oltre la mia città». Negli ultimi 6 anni è stata allieva della scuola di danza diretta da Paolo Turchi a Palermo. Il periodo Covid ha segnato però uno stop negli allenamenti e nella formazione. Ma Sara ha continuato a studiare e poche settimane addietro ha conseguito la laurea in Scienze motorie.

Ora l’esperienza per i Mondiali di calcio in Qatar ha coronato il sogno di un’esibizione oltre i confini europei. «Lo spettacolo che metteremo qui in scena rievoca l’arte barocca – racconta al telefono – balliamo attorno alla Venezia ricreata. Anche i costumi sono molto particolari: una gran gonna bianca alta 2 metri dove all’interno ci siamo i danzatori». Sara Foscari sa bene quanto è difficile il mondo dello spettacolo, «ma mai abbattersi davanti al primo ostacolo – dice – bisogna essere perseveranti e impegnarsi nella formazione. Prima o poi i risultati arrivano e con loro anche il coronamento dei sogni, come questo qui a Doha…».

AUTORE.