Essepiauto

Sono stati recuperati da un agricoltore di Castelvetrano 5 cuccioli di barbagianni che si trovavano in un appezzamento di terreno senza la madre. I cuccioli nati da poche settimane, con molta probabilità, sono caduti dal nido. Recuperati e messi in una scatola di cartone, i 5 cuccioli sono stati consegnati agli Ispettori del Distaccamento Forestale di Castelvetrano, che li hanno trasferiti al Centro di Recupero della Fauna Selvatica di Ficuzza. Nel centro specializzato i 5 cuccioli saranno allevati e liberati non appena saranno autosufficienti.

I barbagianni sono uccelli tipici di zone d’aperta campagna e cacciano prevalentemente ai margini dei boschi. Infine, una curiosità che lega questo tipo di uccello alle credenze popolari: sin dai tempi antichi, il barbagianni è considerato e rappresentato come un essere maligno, o un fantasma, portatore di sfortuna e malessere. Ciò è dovuto al suo piumaggio fondamentalmente chiaro, che risalta nella notte nei suoi voli completamente silenziosi, all’abitudine di cacciare in posti come i cimiteri (data l’abbondanza di topi) e al suo verso acuto e prolungato. Storie di credenze popolari.