La Direzione strategica aziendale dell’ASP di Trapani è ben consapevole delle criticità che investono la sanità trapanese per la carenza di risorse umane dovute al blocco delle assunzioni. Per questo nei giorni scorsi si è assunta la responsabilità di prorogare i contratti a tempo determinato scaduti il 31 ottobre scorso, di 103 unità in servizio nelle aree di emergenza dei presidi ospedalieri della provincia, tra cui 24 dell’area medica.

ospedale castelvetrano 2E’ utile precisare che per quanto riguarda l’ospedale di Castelvetrano le vecchie graduatorie riguardanti il pronto soccorso sono andate più volte deserte, e per questo l’ASP ha dovuto riformulare nuove graduatorie che sono state adottate a fine ottobre, con gli uffici che si sono già attivati in maniera da poter conferire, entro domani, due incarichi su Castelvetrano.

Per quanto riguarda invece gli anestesisti, il direttore del presidio ha inviato la scorsa settimana la richiesta per la copertura dei posti di due dirigenti medici che hanno avuto improvvise problematiche di salute, mentre una terza si è posta in aspettativa. Entro i prossimi giorni saranno conferiti gli incarichi anche per queste figure.

Quindi la Direzione strategica aziendale sta facendo di tutto per garantire le aree di emergenza, ma se non avverrà a breve lo sblocco delle assunzioni a tempo indeterminato (mobilità e concorsi), come chiesto dall’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi, queste situazioni si potranno, nostro malgrado, ripetere.