ASCOLTA L'ARTICOLO

La partita della prima giornata di consultazioni si chiude con un nulla di fatto per il sindaco Enzo Alfano, tranne che avere incassato l’appoggio del consigliere Francesco Casablanca. Ieri sera il primo cittadino aveva incassato il sostegno del suo movimento, il M5S: «Col sindaco abbiamo condiviso la campagna elettorale, i primi passi amministrativi, e con esso le sconfitte e le vittorie. Il nostro gruppo è pronto a condividere ed a dare il proprio sostegno, a essere forza politica propulsiva, forza politica di maggioranza relativa, anche in un eventuale nuovo governo allargato che metta al centro dei propri interessi la collettività», hanno scritto stamattina i consiglieri pentastellati.

Oggi, invece, è stata una giornata senza risultato. Sia “Obiettivo città” che il Partito Democratico-Uniti per Castelvetrano e Sicilia Vera hanno dato picche al sindaco. «Lui non riconosce che il suo progetto è fallito – ha commentato il consigliere Enza Viola di “Obiettivo città” – per noi fare un governo di scopo significa coinvolgere tutte le forze politiche, con un confronto pubblico». Alla consultazione di stamattina la Viola si è presentata col collega Salvatore Stuppia e con Giovanna D’Angelo e Luca Mangiaracina del movimento.

Il consigliere comunale Enza Viola.

Anche dal Pd-Uniti per Castelvetrano il sindaco ha incassato una chiusura da leggere come “grazie per l’invito ma non ci interessa sederci allo stesso tavolo”. Il Segretario del partito Pasquale Calamia è stato chiaro: «Non sussistono le condizioni politiche che possano renderci partecipi della nascita di una nuova amministrazione Alfano». Calamia ha incontrato il sindaco insieme ai due consiglieri Marco Campagna e Monica Di Bella. «Oggi assistiamo all’ennesimo copione di chi non ha rispetto dei partiti e delle forze politiche», ha commentato ancora Calamia.

Pasquale Calamia, Segretario locale PD.

E un “no” per formare la nuova Giunta il sindaco l’ha ricevuto anche dai due consiglieri di “Sicilia Vera-Sud chiama Nord”, Ignazio Maltese e Giuseppina Coppola. «Al primo cittadino abbiamo ribadito che non ci interessa entrare in Giunta – ha detto Maltese – e abbiamo detto che saremo favorevoli al voto in aula per tutto ciò che riguarderà precariato e stabilizzazione, potenziamento dell’Ufficio tributi e progettazione con fondi Pnrr».

Il consigliere Francesco Casablanca.

L’ultima consultazione si è tenuta proprio nel tardo pomeriggio di oggi, col consigliere Francesco Casablanca (lista civica), ed è stata l’unica positiva della giornata. Casablanca si è detto disponibile a un governo di salute pubblica: «Sono disponibile a sottoscrivere un Patto di fine legislatura – ha detto a CastelvetranoSelinunte.it – fissando alcuni punti da realizzare: la stabilizzazione dei precari, il potenziamento dell’Ufficio tributi, l’affidamento a un professionista esterno la revisione del Prg e la riapertura dell’ingresso lato Triscina del Parco archeologico di Selinunte», ha concluso Casablanca. Domani la seconda e ultima giornata di consultazioni.

AUTORE.