ASCOLTA L'ARTICOLO

La protesta degli agricoltori per le difficoltà e i rincari nell’approvvigionamento dell’acqua per irrigare si fa più forte. Venerdì, dalle 18, gli agricoltori che aderiscono alla Consulta agricola spontanea del Belìce scenderanno in piazza coi trattori per un sit-in di protesta che si terrà nello spiazzale adiacente il centro commerciale “Belicittà” a Castelvetrano. I temi della mobilitazione pacifica sono incentrati sull’aumento indiscriminato dei costi di produzione, che stanno rendendo non più sostenibile economicamente l’attività agricola. «Ma anche sulle problematiche derivanti dai continui disservizi del Consorzio di bonifica “Agrigento 3” a cui si aggiungono le prospettive di aumento dei costi deliberato nell’aprile scorso dal Commissario straordinario. La questione dell’acqua a uso irriguo è finita al centro anche delle vibrate proteste da parte dei presidenti delle cantine sociali della provincia che, in un documento, hanno criticato la scelta di sversare l’acqua delle dighe a mare per i mancati collaudi e manutenzione degli impianti.

 

AUTORE.