Grande successo per il Terzo Seminario di Criminologia “Serial Killer” tenutosi a Marsala il 20 e 21 aprile presso il Complesso Monumentale San Pietro. Un evento che ogni anno richiama un copioso numero di partecipanti che fanno a gara nell’aggiudicarsi gli ultimi posti disponibili per assistere ad un evento divenuto ormai esclusivo per una città che apre le porte all’approfondimento della materia con ospiti di fama nazionale e internazionale nell’ambito investigativo, criminologico e della scena del crimine.

Un evento fortemente voluto dal presidente della Camera penale di Marsala l’avvocato Giacomo Frazzitta e dal presidente della scuola Territoriale avvocato Francesco Messina:
Frazzitta e Messina da sempre impegnati reciprocamente nelle aule giudiziarie, con la toga in spalla e la tenacia che li ha sempre contraddistinti hanno creato un evento aperto ad avvocati, giornalisti, psicologi, criminologi, studenti, forze dell’ordine e appassionati con il fine di fomentare l’amore per la conoscenza nei confronti di una materia tanto affascinante quanto ostica: la criminologia. L’elegante atrio interno del complesso monumentale San Pietro – in pieno centro storico – era baciato dal sole alle 14 del pomeriggio e tra i tavolini, gli ombrelloni bianchi e i turisti curiosi, si disperdevano fumi di sigaretta e chiacchiere di giovani che fremevano nell’incontrare i propri beniamini della crime scene.

Il 20 aprile i presenti hanno effettuato la registrazione e successivamente si è parlato di indagini scientifiche
Ruben De Luca, psicologo criminologo. Esperto di serial killer, ha parlato della fenomenologia dei serial killer, spiegando il tutto attraverso fatti di cronaca ben noti all’opinione pubblica.

Gianloreto Carbone, volto storico della trasmissione di Rai3 “Chi l’ha visto?”, ha parlato di serial killer e altre storie italiane, raccontando il tutto attraverso le immagini di un caso di cui si è personalmente occupato per incontrare, nel pomeriggio gli studenti delle scuole di Marsala. Il 21 aprile, il seminario si è aperto con Fabio Sanvitale giornalista investigativo e scrittore di saggi. Esperto di cold case e criminalità informatica. Ha scritto per “Il Tempo”, “Il Messaggero”, “Detective” e le indagini da lui condotte sul caso di Jack lo Squartatore. Giuseppe Iuvara, medico legale di fama nazionale, ha parlato del serial killer di Cassibili. Si è parlato poi di casi giudiziari come Maurizio Minghella e Gino Girolimini; Luciano Garofano, già comandante del R.I.S. di Parma esperto della scena del crimine, ha parlato del serial killer Donato Bilancia. La serata si è conclusa con un dibattito con tutti i relatori in merito al caso del mostro di Firenze a cui si è aggiunto il giornalista marsalese Angelo Barraco, de L’Osservatore D’Italia.

Angelo Barraco
per osservatoreitalia.eu