Nella mattinata del 22 settembre 2018, nel comune di Ribera, personale del Commissariato di P.S. di Castelvetrano ha tratto in arresto L. M. G., destinatario della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Tribunale di Marsala, e C. C., compagna dell’uomo, arrestata per evasione dagli arresti domiciliari.

L’ordinanza di custodia cautelare è frutto dell’intensa e proficua attività investigativa dei mesi scorsi svolta dal personale del Commissariato di Castelvetrano, e precisamente dagli appartenenti alla Sezione Investigativa e alle Volanti del Commissariato. Detta attività si è concretizzata in ripetute perquisizioni con conseguenti sequestri penali presso l’abitazione del L. M., che hanno portato all’iscrizione dello stesso nel registro degli indagati per vari reati tra cui rapina e furto aggravato.

Quest’ultimo era ricercato dalla data di emissione dell’ordinanza di custodia cautelare, alla quale si era sottratto rendendosi irreperibile; da attività di indagine, mai cessata sin dalla data di ricezione dell’ordinanza del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Marsala, questo Ufficio ha appreso della possibile presenza del predetto in Ribera, all’interno dell’abitazione di altra persona.

Nella mattinata di sabato 22 u.s., infatti, all’interno dell’abitazione indicata, gli operatori rintracciavano L. M., in compagnia della C., la quale, come detto, si trovava agli arresti domiciliari presso altro indirizzo.

L. M. G. e C. C., nel tentativo di sottrarsi all’arresto, hanno intrapreso una fuga attraverso i tetti delle case limitrofe a quella in cui sono stati ritrovati; gli operatori della Polizia di Stato presenti sul posto si sono dati all’inseguimento dei due fuggiaschi. Dopo alcuni momenti concitati, la coppia veniva bloccata in un terrazzo vicino alla casa in cui era stata inizialmente rintracciata.

Una volta terminate le formalità di rito concretizzatesi nella esecuzione dell’ordinanza della custodia cautelare per il L. M. e nell’arresto in flagranza per evasione della donna, L. M.G. è stato trasportato presso la Casa Circondariale del Comune di Sciacca per espiare la predetta misura mentre la donna, su disposizione della Procura di Sciacca, è stata nuovamente sottoposta agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

I risultati ottenuti nella mattina dello scorso sabato si inquadrano in un’articolata attività operativa svolta nel corso della settimana passata dai Poliziotti del Commissariato che ha portato altresì all’arresto di F. G. A. in quanto veniva eseguita la misura della custodia cautelare in carcere e all’applicazione dell’obbligo di dimora nel Comune di Castelvetrano e di permanenza in casa dalle ore 20.30 alle ore 7.30 ai danni di K. A. e C. M. I predetti sono indagati, a diverso titolo, dei reati di rapina, furto aggravato, lesioni personali, ricettazione e guida senza patente.

Le importanti attività investigative e di controllo del territorio che hanno portato ai sopraesposti arresti, condotte dalla Sezione Investigativa e dalle Volanti del Commissariato di Castelvetrano, si inseriscono nell’ambito delle diuturne disposizioni ordinate dal Questore di Trapani, volte a contrastare tali fenomeni di criminalità diffusa.

Polizia di Stato

COMUNICATO STAMPA