L’aumento record dei casi di Coronavirus a Palermo ha prodotto come conseguenza il collasso della terapia intensiva al Covid Hospital del Cervello. Ed è un dato preoccupante al di là dell’incremento dei contagi. Dei diciotto ricoverati in rianimazione in Sicilia, come scrive Fabio Geraci sul Giornale di Sicilia in edicola, ben otto sono assistiti nel reparto dell’ospedale palermitano.

Dunque, l’allerta è massima ed è già scattato il piano di emergenza predisposto dalla Regione. In sostanza i prossimi malati di Covid-19 che avranno bisogno di essere sottoposti alla ventilazione artificiale saranno trasferiti all’ospedale Civico e, qualora anche lì si dovessero esaurire i posti letto, si ricorrerebbe all’Ismett, l’Istituto Trapianti, con altre undici postazioni pronte.

Ma come il direttore generale del Civico Roberto Colletti assicura è solo una precauzione visto che “non abbiamo nessun degente in terapia intensiva”.