Oggi pomeriggio alle 18:00 presso la chiesa di san Giovanni Battista don Giuseppe Ivan Undari affiderà la città di Castelvetrano all’intercessione del suo Patrono. Con una nota inviata alla stampa l’arciprete ha fatto avere il testo affinché la cittadinanza anche da casa possa partecipare al momento di preghiera in questo momento di grande apprensione per l’emergenza Coronavirus. Segue la preghiera..

————————————–
Nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo.

Invocazioni
Dal flagello della pandemia e da ogni contagio, salvaci Signore.

Da ogni male, salvaci Signore.

Dal flagello del terremoto
e dalle tempeste, salvaci Signore.
Dalla discordia, dalla violenza,
e da ogni ingiustizia, salvaci Signore.
Suppliche
Donaci i frutti della terra e del lavoro, ascoltaci Signore.

Sii presente in ogni casa e in ogni famiglia, ascoltaci Signore.

Benedici questa città
e dona a tutti i suoi abitanti
saggezza, prosperità e salute, ascoltaci Signore

Gesù, Figlio del Dio vivente,
ascolta la nostra supplica.

Preghiera di benedizione

Noi ti benediciamo e ti rendiamo grazie,
Dio di provvidenza infinita,
per i grandi segni del tuo amore
profusi nel corso dei secoli
sulle generazioni umane
che hanno edificato questa nostra casa comune.

Tu hai posto in Cristo, tuo Figlio,
la pietra angolare che unisce tutti gli uomini e la pietra fondamentale,
da cui ogni struttura trae stabilità e consistenza.

Guarda benigno la nostra citta di Castelvetrano
a te sono noti i suoi peccati e le sue virtù,
le sue ricchezze e le sue miserie,
i suoi gesti di bontà e le sue debolezze,
ma la tua provvidenza è più grande
dei nostri stessi abbandoni.
Non privarci del tuo aiuto, o Padre:
liberaci dal flagello di questa pandemia,
veglia sulle case e sulle famiglie,
sui quartieri e sulle comunità,
sui seggi e sulle cattedre,
sulle scuole, sull’ospedale, sulle case di cura, sulle case per gli anziani, sul carcere, sulle officine, sui cantieri
e sulle molteplici espressioni
della operosità quotidiana.
Assisti i giovani, i poveri, gli emarginati,
che cercano uno spazio di vita e di speranza.
Fa’ che non si estingua nelle nuove generazioni la fede trasmessa dai padri;
resti vivo e coerente
il senso dell’onestà e della generosità,
la concordia operosa,
l’attenzione ai piccoli, agli anziani e agli ammalati, la premurosa apertura verso l’umanità che in ogni parte del mondo soffre, lotta e spera
per un avvenire di giustizia e di pace.
Intercedano per noi la Vergine Madre
invocata sotto il titolo di Maria Santissima Assunta,
il santo patrono san Giovanni battista
e tutti i testimoni del Vangelo
i cui nomi sono nel libro della vita.

Risplenda il tuo volto, o Padre,
sulla nostra città, sulle comunità ecclesiali, e la tua benedizione ci accompagni nel cammino del tempo
verso la patria futura.

Per Cristo nostro Signore che ha vinto la morte, e assiso accanto a te nella gloria,
vive e regna nei secoli dei secoli.

R. Amen.