Falso documento firmato dal Ministero dell’Interno. Continuano ad arrivare a raffica segnalazioni da parte dei cittadini che, stanchi di questa situazione, chiedono maggiori spiegazioni riguardo alcune notizie che circolano sulla rete.

Dalle prime ricostruzioni, infatti, sembra che in queste ore si stia diffondendo, tra gli utenti, un documento firmato dal Ministero dell’Interno riguardo la disposizione di lasciare le abitazioni e di raggiungere il luogo dove vi sia registrata la residenza per non andare in contro a contravvenzioni o, addirittura, alla reclusione. La Polizia di Stato, ha emesso un comunicato ufficiale dove ha espressamente dichiarato quanto segue: Si è diffuso in questi giorni, in molte province italiane, un volantino falso scritto su carta intestata del “Ministero dell’Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza”, con il logo della Repubblica Italiana.Il falso volantino, che in alcune città è stato trovato affisso negli androni dei palazzi e sui muri dei quartieri, invita eventuali non residenti degli stabili a lasciare le abitazioni che li ospitano, per rientrare nel proprio domicilio di residenza, perché sarebbe in corso l’attività di controllo delle autorità. Riporta anche l’obbligo di presentare, a richiesta, la documentazione di affitto della casa e i propri documenti con foto.Vi invitiamo a fare attenzione. Potrebbe essere l’astuta mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle le case in questo periodo di emergenza per covid-19.

Chiunque si imbatta in simili volantini è pregato di segnalarne la presenza alle Forze di polizia e di non seguire le indicazioni in essi contenute”