In volo da Roma a Palermo. Poi a Castelvetrano. Laura Turdo, la giovane studentessa a Wuhan e poi rimasta in quarantena alla caserma Cecchignola di Roma, è arrivata finalmente a casa.

«Nei giorni della quarantena ho avuto modo di riflettere su quanto stava accadendo e realizzare effettivamente la situazione surreale in cui mi trovavo. Ho rivolto i miei pensieri ai cari amici rimasti a Wuhan che “sopravvivono” chiusi nei dormitori internazionali; ai miei cari amici cinesi chiusi in casa con le loro famiglie; alle persone che purtroppo sono state contagiate dal #coronavirus e allo staff medico cinese che lavora incessantemente in tutta la provincia dell’Hubei» ha scritto Laura Turdo sul suo profilo Instagram.

La giovane studentessa si è definita «fortunata, per la possibilità di ricevere assistenza e sostegno da parte dello Stato Italiano nel rendere possibile il mio ritorno a casa». «Mi auguro che la città di Wuhan presto possa ritornare alla normalità» ha scritto ancora su Instagram la ragazza.

Nella foto postata sulla sua fanpage Facebook dal Ministro Roberto Speranza, gli italiani (compresa Laura Turdo) al termine della quarantena presso la caserma “Cecchignola” di Roma.