Grandissima soddisfazione per tutta la comunità scolastica del 2° Circolo “Ruggero Settimo” di Castelvetrano. Il Coro d’Istituto “DoReMì” è risultato vincitore per la categoria scuola primaria, sezione musica, del Concorso nazionale “#Convenzione30: a te la parola”, indetto dal Ministero dell’Istruzione e dall’UNICEF.

Il Coro ha vinto con un brano musicale inedito, dal titolo “Io guardo te tu guardi me”, sulla tematica dei diritti del fanciullo, in particolare il diritto all’ascolto. Si tratta dell’ennesimo successo degli alunni del Coro, seguiti dall’amorevole e professionale guida delle insegnanti Angela Romeo, direttrice del Coro, e Catia Ingrasciotta. La musica, una melodia dal motivo assai orecchiabile, è stata composta da Giacomo Sciaccotta , mentre l’originale arrangiamento musicale è stato curato da Gaspare Federico. Il testo è il risultato del lavoro svolto nel laboratorio di scrittura creativa, all’interno del Progetto Coro “In…canto, parole e musica”, utilizzando diverse metodologie, circle time, conversazioni guidate, cooperative learning, brainstorming.

Si è mirato al pieno coinvolgimento degli alunni per la stesura del testo, illustrando le finalità e le motivazioni del Concorso stesso, presentando loro la Convenzione, evidenziandone l’importanza, facendo comprendere attraverso semplici esempi che il Trattato promuove e tutela proprio i loro diritti .

Partendo da alcune parole chiave (diritti – ascolto –opinione –bambino- famiglia – scuola – rispetto – legalità –indifferenza – violenza – identità – libertà – emozioni,) gli alunni hanno ragionato sul tema del diritto all’ascolto, del diritto ad esprimere le proprie opinioni, idee, punti di vista.

Obiettivo prioritario del percorso è stato sensibilizzare i più piccoli sull’importanza della cultura del rispetto e della legalità, promuovendo il dialogo e il diritto ad essere ascoltati, il diritto di esprimere opinioni sulle diverse forme di negazione, esclusione e discriminazione, favorendo la valorizzazione della differenza, prevenendo e contrastando i comportamenti violenti e l’indifferenza di fronte ad essi.

La Commissione nazionale ha premiato il brano musicale con le seguenti motivazioni:
• Coerenza dell’elaborato con il tema proposto;
• Capacità di veicolare il messaggio in maniera efficace e innovativa;
• Grado di creatività nella forma e nel contenuto proposto.

A conclusione del percorso , oltre che felici e orgogliosi del successo raggiunto, un successo di squadra, una bella sinergia d’intenti, si può affermare con certezza che ciò che gli alunni hanno appreso attraverso tale processo educativo è certamente qualcosa di molto importante per la loro crescita.

La Cerimonia ufficiale di premiazione, organizzata da UNICEF Italia e dal Ministero dell’istruzione si è svolta in streaming il 27 maggio 2021, alle ore 11.00, giornata del XXX Anniversario della Ratifica da parte dell’Italia della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.
Ha aperto la Cerimonia il Ministro Patrizio Bianchi che si è complimentato con le scuole vincitrici e si è soffermato sulla valenza della tematica dei diritti.
La presidente nazionale UNICEF Carmela Pace ha sottolineato come la Convenzione ONU ha introdotto il concetto di bambino come titolare di diritti ed ha assicurato nei prossimi mesi una visita presso le scuole vincitrici per la premiazione in presenza e la consegna della Pergamena.
La Presidente provinciale UNICEF, prof.ssa Mimma Gaglio, ha espresso grandi apprezzamenti, congratulandosi per il brillante lavoro svolto dalla Scuola e per la vittoria conseguita dagli alunni. Venerdi 28 maggio alle ore 11, nel sistema delle Piazze, il Coro è stato accolto dal vice sindaco Filippo Foscari, che, dopo aver ascoltato il brano vincitore, si è complimentato, anche a nome del Sindaco e dell’Amministrazione comunale, con gli alunni per l’eccellente risultato conseguito, definendo il Coro un’eccellenza del territorio ed ha voluto premiare i coristi, donando un piatto di ceramica alla Scuola.