Sono continuati stamattina a Marinella di Selinunte i controlli da parte del NOPE, il Nucleo protezione ambientale della Polizia Municipale, il cui responsabile è Nicola Lupo. Dopo il blitz di sabato mattina a Triscina, oggi gli agenti, insieme agli operatori e capi squadra della “Sager-Eco Burgus”, hanno effettuato i controlli sui sacchi neri dell’indifferenziato. Il lunedì è, infatti, il giorno di ritiro del sacco nero che dovrebbe contenere tutto ciò che non si può differenziare. Ma anche a Selinunte – così come a Triscina – sono spuntate le sorprese. Le ispezioni all’interno dei sacchi hanno dato contezza dei comportamenti non corretti da parte dei cittadini. Gli operatori hanno trovato lattine, plastica, cartone, mischiati insieme a materiale non differenziabile.

I sacchi, con un apposito avviso, non sono stati ritirati. È incapacità nel fare la raccolta differenziata? È un comportamento di protesta? O la gente è poco informata sulle giornate di ritiro? Sono tutti interrogativi che rimangono senza una risposta. Da più parti, intanto, viene richiesta l’apertura delle isole ecologiche sia a Castelvetrano che nelle frazioni di Triscina e Marinella di Selinunte.