[di Ermelinda Palmeri] Vandali ancora in azione a Castelvetrano, nel piazzale antistante la scuola media Pappalardo, dove la scorsa notte è stato sradicato un alberello d’ulivo messo a dimora negli anni passati in occasione della Festa dell’Albero, a cui la scuola da diversi anni aderisce nell’ambito del progetto di Educazione ambientale.

Il fatto suscita particolare rabbia, perché non si tratta di un episodio isolato ma ripetuto; più volte infatti l’alberello è stato sradicato e più volte è stato ripiantato.

Si tratta di un gesto assai deplorevole – affermano alcuni alunni della scuola che hanno partecipato al progetto di sensibilizzazione e di rispetto e cura del verde – ma che ci spinge anche a riflettere sul senso civico e di appartenenza di alcuni ragazzi, magari anche nostri coetanei, che si “divertono” a distruggere una povera pianta”.

Ancor più sdegnata è la Dirigente scolastica, prof.ssa Maria Rosa Barone che, di fronte a tale misfatto, si chiede come mai il senso di inciviltà stia prendendo il sopravvento nonostante il paziente lavoro svolto dai docenti e dalla scuola, da sempre sensibile alle problematiche ambientali e alla riqualificazione del verde urbano.

“Ci auguriamo” continuano i ragazzi “ che la zona venga posta sotto controllo, mediante apposite telecamere, che il resto della cittadinanza non rimanga indifferente di fronte a tali gesti vandalici e che abbia il coraggio di denunciare chi deturpa o compie simili atti”.
Intanto l’albero è stato nuovamente ripiantato.

Ermelinda Palmeri