Voglimi SELINUNTE

Ancora una volta forte sdegno a Castelvetrano per l’ennesimo cane randagio, morto dopo atroci dolori per aver ingerito del veleno. Un passante ieri sera ha soccorso un meticcio di media taglia lungo la Via Seggio, i sintomi erano quelli di un avvelenamento. L’animale aveva forti spasmi e schiuma dal muso. Nonostante il disperato tentativo di soccorso però nel giro di pochi minuti il cane si è irrigidito senza dare più alcun segno di vita.

Difficile stabilire se il veleno fosse stato piazzato nella zona per uccidere i randagi della zona artigianale ma notizie del genere sono purtroppo frequenti nel territorio. Negli scorsi anni, i volontari locali hanno chiesto anche il supporto di una task force dell’Ente Nazionale per la Protezione degli Animali (ENPA).