giovanni lo sciuto

Premesso che le Sovrintendenze su indicazione dell’Assessorato alla Cultura in data 21/12/2012 hanno estromesso le società che fanno capo a Novamusa e in particolare:
Vardemone s.c.a.r.l, Novamusa Val di Mazara s.c.a.r.l, Val di Noto s.c.a.r.l, Valdemone s.c.a.r.l, con il risultato di lasciare senza alcuna prospettiva occupazionale i lavoratori già dipendenti del servizio e i siti archeologici sprovvisti dei servizi aggiuntivi con grave disagio ai visitatori;

Considerato che,
il contenzioso tra la società Novamusa s.r.l. e l’Amministrazione Regionale si è concluso con l’esclusione della società Novamusa e che finalmente si può passare all’aggiudicazione del bando;

considerato che,
nei nuovi bandi sono stati inserite clausole sociali in favore dell’attuale personale per garantire da parte delle società subentranti l’applicazione del contratto collettivo di lavoro e terziario, al fine di garantire il lavoro al personale già occupato;

considerato che,
si sono concluse le procedure di aggiudicazioni pendenti e che i ritardi per l’assegnazione ai nuovi concessionari dei predetti servizi aggiuntivi continua a creare disservizi nei Siti Archeologici con minori incassi;

quanto sopra ,

si interroga il Presidente della Regione Sicilia e l’ Assessore di competenza per sapere:
quando intende adottare il provvedimento amministrativo per assegnare all’ aggiudicante i servizi aggiuntivi nei siti archeologici Siciliani;
quali interventi intende adottare per garantire i lavoratori che da anni sono in attesa di essere reintegrati nel proprio ruolo.

On.le Giovanni LO SCIUTO
On.le Francesco CASCIO
On.le Piero ALONGI
On.le Vincenzo FONTANA
On.le Vincenzo VINCIULLO