ASCOLTA L'ARTICOLO

Il marsalese Gianluca Rallo, imputato per diffamazione a mezzo stampa, è stato condannato con una multa di 500 euro. I fatti risalgono al 2014: Rallo, nel corso di una discussione pubblicata sulla pagina Facebook del Movimento 5 stelle “SOS Marsala”, appellò l’avvocato penalista Giuseppe Gandolfo quale “politicante”, ma non si limitò a questo, affermando: “…Se poi si dice che il nonno di Peppe Gandolfo era un mafioso si rischia la denuncia … quindi di cosa stiamo parlando … forse di un avvocato dell’antimafia che fa minacce da mafioso?».

Nel corso del dibattimento sono stati ascoltati alcuni testimoni e si è pure dimostrato che la pagina di Facebook utilizzata per la pubblicazione dello scritto diffamatorio ha raggiunto un notevole numero di persone. In aula è stato anche visionato un filmato su Youtube ed è stato verificato che nessun nonno dell’avvocato Gandolfo (difeso dall’avvocato Franco Messina) abbia mai avuto a che fare con alcuna associazione mafiosa. Per il risarcimento dei danni e la rifusione delle spese di parte civile si procederà in separata sede civile.

AUTORE.