Cultura ed enogastronomia si pensa che parlino linguaggi non condivisi e viaggino su binari paralleli. Eppure l’Istituto Alberghiero di Castelvetrano continua la sua storia di successi anche nel campo della narrativa e della cultura.

Venerdì 27 marzo, dinnanzi ad una vasta platea, presso il Circolo della Gioventù, si è concluso, dopo un momento introduttivo da parte della presidente Professoressa Mariella Billardello, il 2° Concorso di narrativa: “ Scrivi un racconto che abbia come protagonista una donna” organizzato dalla F.I.D.A.P.A sezione di Castelvetrano e riservato agli studenti delle scuole superiori della città.

alberghiero castelvetrano

Alla presenza di varie personalità del mondo culturale, la commissione, presieduta dalla Professoressa Ninfa Aiello, ha assegnato il 2° premio allo studente Umberto Giacobbe della classe IV sez. C indirizzo enogastronomia, con il lavoro “La ragazza del sud” .

L’autore ha voluto, in questo componimento, ricordare uno dei fatti drammatici che giorno dopo giorno ci sconvolgono: il meridione che non dà lavoro, il nord che sfrutta e che tradisce le aspettative di chi ha voglia di riscatto”. Ma le sorprese non finiscono qui, i premi continuano e la studentessa Tumbiolo Sara della classe IV sez. A, indirizzo accoglienza turistica, con il racconto “La luce, inizio di una vita nuova” si qualifica al 1° posto con la seguente motivazione: “Il nostro desiderio del meglio è più forte della nostra paura del peggio”.

Da un fatto orribile che genera un dramma familiare, scaturisce la volontà della protagonista di continuare a vivere. Il ricordo della madre è il “ pennello giusto per dipingere il futuro di Cristina. L’autrice, con trasparenza e passione esprime sentimenti forti e toccanti”.

Un plauso a tutti i partecipanti e ai premiati che, ancora una volta, guidati dalle docenti Nunziatina Agosta e Antonella Denaro, evidenziano di possedere competenze linguistiche e creative.