Con la scomparsa di Carlo Azeglio Ciampi l’Italia perde una persona per bene ed un uomo delle istituzioni che ha saputo con il suo stile sobrio ed efficace traghettare il Paese in un momento difficile della nostra storia recente.

Ci piace altresì ricordarlo per il merito di aver compiuto un’azione di pedagogia civile, legata ai valori della Carta costituzionale. Infatti, se dopo anni di amnesia abbiamo ricominciato a onorare la Festa della Repubblica del 2 giugno ,che era stata cancellata nel 1976, è merito suo, e noi sin dal nostro insediamento abbiamo deciso di celebrarla anche nella nostra città. Cosi come è merito suo il ripristino di alcuni simboli e riti della nostra patria, che nel tempo avevano perso vigore. Se ci mettiamo in piedi quando ascoltiamo l’inno nazionale e se rendiamo omaggio al nostro tricolore è grazie alla sua meritoria azione

Felice Errante
Sindaco di Castelvetrano