Con la “scinnuta” del simulacro di Santa Rita, avvenuto domenica scorsa, prendono il via le celebrazioni religiose dedicate alla Santa degli Impossibili a Castelvetrano. Le festa religiosa anche quest’anno sarà introdotta da una serie di celebrazioni liturgiche presso la chiesa della Madonna della Salute, legata tradizionalmente al culto Ritiano, essendo sede di un antico convento agostiniano fin dal 1624.

Si parte mercoledì 19 e giovedì 20 Maggio dove alle ore 17.00 verrà recitata la Corona di Santa Rita seguita dalla Santa Messa. Venerdì 21 Maggio sempre alle ore 17.00 la Corona di S. Rita e la Santa Messa mentre alle ore 18.00 avverrà la celebrazione solenne del Transito di Santa Rita: il momento spiritualmente più coinvolgente della serata perché rievoca il momento della morte di Santa Rita, il rito si concluderà con la benedizione delle Rose con la reliquia della Santa. Sabato 22 Maggio, Festa che la Chiesa dedica alla memoria alla “Patrona dei casi disperati ”, alle ore 10.30 i Tamburinai “Scrusciu di Sicilia” gireranno per la via Pietro Luna annunciando la festa.

Alle ore 11.00 e alle ore 17.30 saranno celebrate le Sante Messe presiedute dal parroco Don Rino Randazzo, con la benedizione delle Rose. Anche quest’anno viste le norme vigenti anti COVID-19 non ci sarà la processione, e l’ingresso in Chiesa sara contingentato, è altresì obbligatorio l’uso della mascherina, la disinfezione delle mani e la misurazione della temperatura corporea, che sarà garantita da apposito strumento posto all’ingresso della chiesa.