Seppur consapevole del particolare momento storico e non solo, che la città di Castelvetrano sta attraversando, cosciente più che mai della disastrosa situazione economico-finanziaria da tempo abbattutasi sul nostro territorio e che di fatto non semplifica o ci aiuta a risolvere i necessari processi di ripresa a sostegno di nuove iniziative imprenditoriali, indispensabili alla crescita e allo sviluppo del sistema locale, mi chiedo ……..”ma è normale che un comune come Castelvetrano possa rimanere isolato dal resto del mondo anche per questioni circoscritte al mancato funzionamento delle linee telefoniche?

E’ triste ed oltremodo mortificante dover affermare, per una città come la nostra che si è sempre contraddistinta per cultura, storia, bellezze naturalistiche-paesaggistiche e archeologiche, oltre per la straordinarietà delle tante eccellenze enogastronomiche apprezzate in tutto il mondo, di essere diventati o peggio ancora considerati “l’ultima ruota del carro”.

In ultima analisi e ove mi fosse consentito esplicitare una qualche personale mia riflessione suggerirei semplicemente, di ascoltare la gente ….., prendere atto dell’ennesimo disservizio e disagio causato ai cittadini e all’intera città, attivandosi al ripristino delle linee telefoniche che da circa due mesi isolano il Palazzo di città e tutti gli uffici comunali dal resto del mondo!!!

F.to: Tommaso BERTOLINO ( ex consigliere comunale )