Sono stati completati negli scorsi giorni i lavori presso la chiesa madre Maria SS. Assunta di Castelvetrano. Le opere sono state presentate venerdì pomeriggio dall’arciprete don Giuseppe Undari, dall’architetto Giovanni Picciuca (risanamento del pavimento delle navate) e dalla restauratrice Angela Sottile (superfici interne del cappellone absidale).

Il cantiere è stato aperto lo scorso mese di febbraio ed è costato oltre 145 mila euro. Le opere sono state finanziate per la quota di 80.495 euro con i fondi 8×1000, destinati alla Chiesa cattolica dai contribuenti italiani. La parte rimanente, quasi 70.000 euro, è stata finanziata con le disponibilità economiche della parrocchia e grazie alla generosità dei fedeli di Castelvetrano. Una sforzo economico importante come segno di devozione nei confronti di Maria SS. Assunta.

I marmi esistenti sono stati recuperati, puliti da ogni residuo di malta per essere reimpiegarli. Le parti deteriorate o mancanti, invece, sono state sostituite da marmo del tipo Bardiglio imperiale siciliano del tutto simile alla pavimentazione esistente.