Attraversare lo stretto non è sempre facile, soprattutto in alcuni periodi dell’anno. Da un lato sono sempre moltissimi i siciliani che periodicamente tornano a casa, dalle località che li ospitano durante tutto l’arco dell’anno. Dall’altra parte sono numerosi coloro che sbarcano in Sicilia per turismo, approfittando appunto del traghetto da Villa San Giovanni; del resto è anche il mezzo di trasporto più economico e pratico e non tutti possono permettersi l’aereo.

Prenotare il traghetto in anticipo
La maggior parte dei siciliani ha l’abitudine di acquistare il biglietto per il traghetto una volta arrivato a Messina o a Villa San Giovanni. In realtà si tratta di una pratica abbastanza scomoda, ma che può rivelarsi anche molto costosa. Le varie compagnie di trasporti infatti offrono periodicamente interessanti sconti e promozioni, fruibili solo da chi prenota in anticipo. A tal proposito vedi il costo per l’imbarco auto da Villa San Giovanni a Messina; in alcuni periodi dell’anno sono disponibili offerte imperdibili. Prenotando in anticipo è più facile capire quali siano i periodi scontati, o i giorni in cui il trasbordo costa comunque veramente poco.

Acquistare il biglietto online
I siti che offrono la possibilità di controllare gli orari del traghetto, così come di verificare la disponibilità di posti, permettono anche di acquistare, direttamente online, il biglietto. In questo modo una volta arrivati all’imbarco non si deve perdere tempo per l’acquisto del biglietto, rischiando poi di non poter salire su un traghetto già pieno. Il consiglio è poi quello di arrivare con buon anticipo rispetto all’orario di partenza. Serve infatti molto tempo per imbarcare tutte le autovetture, per posizionare il carico in modo corretto e favorire una navigazione fluida e senza problemi. Una volta parcheggiata l’auto nel vano di carico si può salire ai piani superiori, per pranzare in tutta comodità o per ammirare la costa e il mare. Si tratta pur sempre di un panorama di grande bellezza, che risveglia ogni volta una grande emozione in chi passa lo stretto, in entrambe i sensi di marcia. I siti di prenotazione consentono di acquistare sia il biglietto dell’andata, sia quello per il ritorno, approfittando al massimo delle offerte disponibili.

Sul traghetto con l’auto
La maggior parte di coloro che effettuano il trasbordo hanno l’auto al seguito. Questo perché molti tornano a casa, altri invece preferiscono avere la propria automobile mentre soggiornano in Sicilia, evitando di noleggiarla in loco. Volendo però si può trasbordare anche a piedi, senza vettura. Il costo del passaggio ponte è ovviamente molto minore, si tratta in genere di poche decine di euro. Chi viaggia senza auto può arrivare all’imbarco anche solo un’ora prima della partenza, visto che non deve imbarcare il mezzo a motore. Per qualsiasi tipologia di informazioni riguardo al viaggio oggi esistono anche appositi call center, dove personale esperto è in grado di rispondere alle domande dei clienti, indicando loro orari, tempi di attesa, eventuali sconti e offerte disponibili nel corso dell’anno. Attraversare lo stretto fuori stagione o nelle giornate infrasettimanali è solitamente molto più economico.