I nostri amici a 4 zampe possono essere soggetti al surriscaldamento da alte temperature. Per riconoscere il colpo di calore, basta fare attenzione ad una serie di sintomi che possono manifestarsi nell’animale in un momento particolarmente caldo della giornata, come: respirazione accelerata, salivazione importante, alta temperatura corporea, talvolta vomito, mucose arrossate e difficoltà nella deambulazione. In casi estremi, si può arrivare al collasso ed alle crisi convulsive.

È assolutamente necessario intervenire immediatamente. Se il cane dovesse raggiungere una temperatura corporea che va dai 40 ai 43 C, potrebbe entrare in coma con conseguente rischio di morire dopo poco tempo.

Le razze più esposte sono quelle con la canna nasale corta come i bulldog, i boxer, i pechinesi o quelli che hanno un manto particolarmente spesso e folto come Terranova, San Bernardo e Collie. Infine tutti quei cani che hanno problemi cardiaci e respiratori, molto spesso anziani.

I meticci sono, generalmente, molto più resistenti, proprio perché godono di un patrimonio genetico non selezionato e quindi si tratta di cani decisamente più forti davanti ai cambiamenti di temperatura e alle intemperie.

Sotto il profilo della prevenzione, va certamente consigliato di non lasciare MAI il vostro animale chiuso dentro la macchina, neanche se questa si trova all’ombra.  In spiaggia si può portare con sé, ma tenerlo sotto l’ombrellone può non essere sufficiente. Bisogna bagnargli spesso zampe, testa e pancia ed è assolutamente necessario farlo bere spesso.

Ulteriori consigli utili per prevenire il colpo di calore del vostro cane: innanzitutto, dovete fornirgli SEMPRE acqua fresca , evitare le passeggiate durante le ore più calde e mai sull’asfalto rovente, non lasciare il cane su un terrazzo (soprattutto senza un adeguato riparo), se intendete lasciarlo in giardino, dovete prima creargli una zona ben ombreggiata.

Rispettate le loro esigenze: quando fa molto caldo il cane potrebbe voler dormire di più e mangiare di meno. In questi casi, non va forzato a fare il contrario.

Qualora vi accorgeste che il vostro cane ha un colpo di calore in corso, cercate di abbassargli la temperatura bagnandolo con acqua fredda su testa, pancia e zampe, poggiate ghiaccio sulla testa e sotto le ascelle e fategli prendere aria. Non appena si sarà ripreso, sottoponetelo a visita veterinaria.