Grande gioia e stupore per il matrimonio celebrato oggi presso la Chiesa di San Giuseppe di Castelvetrano. Un luogo al quale la comunità castelvetranese è molto legata ma che è rimasto rimasto chiuso dal lontano 1968, a seguito del terremoto che colpì la valle del Belice.

Giovanna e Michele, una giovane coppia di Castelvetrano ha deciso di promettersi amore eterno in questo vero e proprio gioiello della nostra città.

Negli scorsi anni sono stati effettuati alcuni lavori dalla Curia e dall’Amministrazione Comunale fino alla riapertura avvenuta nel dicembre del 2015, dopo una manutenzione ordinaria ed il ripristino dell’antico pavimento in marmo di Carrara. Edificata fra il 1616 e il 1646 dalla Compagnia dei falegnami e bottai e aggregata nel 1660 al convento dei Padri carmelitani di Santa Teresa, andò per la maggior parte in rovina dopo il sisma del gennaio 1968. Ne rimangono in piedi la sagrestia ed il cappellone con gli stucchi realizzati nel 1651 da Antonino Ferraro jr.

Dinanzi il meraviglioso altare in marmo il rito è stato celebrato da Don Giuseppe Undari.