L’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani in collaborazione con l’Assessorato Regionale alla Salute e il CEFPAS ha organizzato nella nostra scuola un corso, sia teorico che pratico, sulla preparazione di piatti senza glutine. Il percorso di formazione ed informazione ha interessato alunni, docenti e uditori che hanno partecipato alla seconda edizione del “Salus Festival” come evento nazionale di educazione alla salute.

Tre i temi di interesse: Alimentazione, Prevenzione della salute ed Integrazione. Questi, strumenti fondamentali per la promozione e il mantenimento di uno stato di salute ottimale.

L’intento dell’evento “Salus” è quello di fare prevenzione e mettere in atto strategie per far capire ai cittadini che sono padroni della loro salute. Infatti, l’aumento esponenziale delle patologie come celiachia e altre intolleranze alimentari fa sì che sia fondamentale creare futuri operatori di sala e cucina coscienziosi e sensibili al problema e cercare di dare alle famiglie un supporto informatico e pratico.

Ancor di più nella società odierna, bombardata dall’informazione, dalla comunicazione e dalla globalizzazione, l’alimentazione rappresenta un ottimo indicatore per quel che riguarda la determinazione della qualità della vita. L’alimentazione, inoltre, offre molti spunti di crescita personale, culturale ed umana. Seguire un regime alimentare corretto significa anche vivere in modo migliore alcuni aspetti della vita: infatti il cibo riunisce la famiglia, rinsalda i legami ed il dialogo e crea occasioni per incontrarsi e fare festa.

Esso, sin dall’antichità, ha da sempre esercitato una forte influenza sulla società e sui comportamenti sociali. Ogni popolazione nella storia si è occupata con molto interesse di preparazioni, cotture ed accostamenti: imparare a conoscerle ci dà anche la possibilità di accostare e registrare le diversità tra i popoli. La storia dell’alimentazione è un continuo di sorprese e di gusti, sapori e profumi da scoprire.

Questa esperienza è stata possibile grazie all’impegno e al lavoro manuale del Tecnico-Formatore Ciaccio Michele, collaborato dai tecnici Segreto Antonino e Graffeo Domenico, che ha illustrato e fatto vedere dal vivo, con linguaggio specifico e perizia tecnica, come fare il gelato e il pane, come evitare le contaminazioni. Infatti, lavorare questo tipo di farine è complicato perché la mancanza di glutine fa perdere loro elasticità e compattezza; cambiano anche la quantità d’acqua da aggiungere e le temperature di cottura rispetto alle farine classiche. L’allestimento della sala, dove tutti i presenti hanno potuto assaggiare e valutare il prodotto finito, è stato curato dai sig.ri Munisteri Salvatore e Grado Angelo. Il risultato finale: buonissimi il gelato, il pane, la tavola calda e i dolci tutto senza glutine e lattosio.

Per la realizzazione del corso di formazione, che proseguirà con altre classi dell’Istituto, per la preparazione di ricette senza glutine è doveroso ringraziare la collaborazione con l’AIC regionale che ha mandato a scuola un suo rappresentante, l’ASP di Trapani nella persona del Dott. Saluto Giorgio nutrizionista, il Dott. Di Gregorio Francesco responsabile del Dipartimento Prevenzione della Salute, il Dott. Siracusa Antonio Direttore Sanitario che hanno partecipato ai lavori. Tutti gli alunni partecipanti riceveranno una Certificazione che li qualificherà nella preparazione di pasti a base di ricette senza glutine e lattosio. E’ opportuno, quindi, considerare l’alimentazione uno strumento di comunicazione, incontro, pensiero e condivisione in famiglia e nella società. Nonché, una modalità di scambio di esperienze ed idee con gli altri.