Entusiasmo alle stelle per un gruppo di alunne del Liceo Classico “G. Pantaleo” di Castelvetrano che, accompagnate dal Prof Agate Gaspare, domenica 18 gennaio hanno partecipato alla regata d’altura: “100 Vele per Telethon”, manifestazione organizzata e patrocinata dalla Sez della Lega Navale di Sciacca.

Le alunne Agate Giovanna (5B), Quartararo Irene e Polizzi Francesca (4C) sono salite a bordo di “Sonika” imbarcazione a vela dell’armatore / skipper Roberto Randazzo, classificatasi prima nella categoria Gran Crociera.

Le ragazze a bordo hanno assunto il ruolo di prodiere, (Polizzi – Agate) e tailer (Quartararo), integrandosi con il resto dell’equipaggio e partecipando attivamente alle manovre, svoltesi in un continuo crescendo di abbattute e virate con un meteo per nulla clemente, infatti soffiava un vento rafficato da ESE tra i 10 e i 15 nodi, pioggia e temperature intorno ai 10 gradi.

agate vela

Le ragazze, al rientro in porto, fradice di acqua marina e piovana, ma protette dall’abbigliamente tecnico, sorridenti e contente, hanno commentato così:

Ci sembrava di essere nella centrifuga della lavatrice, è chiaro che tutt’altra cosa è un bagno alla fonda in una baia assolata estiva, ma le sensazioni ed il brivido della regata non possono essere spiegate a parole, bisogna esserci e provare tali emozioni immersi in una natura fatta di silenzi, fruscii e sciabordio, interrotto solo dal vociare dell’equipaggio che chiamava le manovre. Ci sentivamo facenti parte di una squadra che lavorava all’unisono per raggiungere tutti lo stesso obiettivo, arrivare primi e primi siamo arrivati”.

Non va dimenticato il fine nobile della regata, cioè promuovere e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle nobili finalità di Telethon, scopo principale della manifestazione.

Vincitori delle rispettive classi sono stati:
“L’Irascibile” di Luca Ciancimino per la Crociera/Regata;
“Ombra” di Giuseppe Neri per il Diporto
Un ringraziamento particolare va indirizzato al Presidente della Sez. della Lega navale di Sciacca Avv. Aldo Rossi e al responsabile tecnico Dot. Giovanni Palagonia