C’era una volta una bambina disobbediente che non ascoltava i consigli di mamma e il lupo seduttore ne approfittò per mangiare la nonna malconcia e la tenera nipotina, fortunosamente salvate dall’abile cacciatore che uccise la belva e liberò le due innocenti imprigionate nella pancia della belva”.

Sembra una storia scontata, Cappuccetto Rosso, invece non lo è, come ben ha dimostrato l’autore e compositore veneto David Conati, facendo vedere, ascoltare e vivere il popolare racconto attraverso una filastrocca, un rap, un telegiornale, uno spot pubblicitario, un resoconto di viaggio e una coinvolgente radiocronaca finale.
Tutto ciò è successo nel laboratorio teatralizzato sull’invenzione delle storie e la loro trasformazione che si è svolto venerdì 23 Novembre presso l’Auditorium Ruggero Settimo.
L’iniziativa, rivolta agli alunni delle classi quarte e quinte del Circolo ed ai docenti d’italiano delle scuole primarie e secondarie di primo grado della provincia di Trapani e Agrigento, è stata realizzata grazie ad un lavoro sinergico di collaborazione tra il II Circolo Didattico Ruggero Settimo e la Casa Editrice Medusa nella persona del suo rappresentate editoriale di zona, Professore Sammartano.
David Conati, che ha condotto brillantemente le attività con una notevole abilità istrionica, ha al suo attivo numerose pubblicazioni di copioni teatrali, saggi, filastrocche, romanzi, canzoni, manuali educativi e guide didattiche per diversi editori; dal 2000 si occupa di laboratori di scrittura creativa e teatro.
In un incontro di due ore circa, gli alunni coinvolti hanno avuto la possibilità, di inventare storie nuove e di realizzare riscritture curiose ed inedite divertendosi e scoprendo che con le storie non si finisce mai di giocare.
“Lotteria Inventa Storie” è stato lo strumento utilizzato dallo scrittore : semplici regole condivise, cartoncini colorati con le lettere dell’alfabeto estratti a caso e la magia della narrazione di un nuovo racconto ha preso vita !
Tutti entusiasti alla fine dell’incontro: alunni, docenti e, naturalmente anche la Dirigente Scolastica, professoressa Maria Luisa Simanella che ha voluto fermamente questo incontro, creando le condizioni ottimali per la sua concretizzazione.
“L’iniziativa- ribadisce la Dirigente – si inserisce in una più ampia idea progettuale di promozione e potenziamento della lettura e scrittura attraverso una didattica coinvolgente in grado di incuriosire ed affascinare gli alunni creando motivazione positiva e spazzando via la paura dell’insuccesso. Il laboratorio teatralizzato, attraverso l’invenzione di storie, ha fornito numerosi spunti e proposte operative in tal senso che potranno essere ripresi e sviluppati in classe dai docenti per sperimentare creativamente la parola scritta e letta.”

Carmela Valenti Addetto Stampa II Circolo Didattico Ruggero Settimo