foto carabinieri castelvetranoÈ di cinque arresti e due denunce a piede libero il bilancio dei servizi di controllo del territorio svolti nei giorni scorsi dai Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano.

A Castelvetrano i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto un pregiudicato di origini macedoni, Sabani Denis, di 25 anni. Il giovane, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di dimora a Castelvetrano ed il divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 21.00 alle 07.00, non è stato trovato in casa durante un controllo effettuato in tarda sera.

Una volta rintracciato è stato accompagnato in caserma e dichiarato in arresto. A seguito della convalida dell’arresto, su disposizione del GIP del Tribunale di Marsala, Sabani è stato sottoposto agli arresti domiciliari. A distanza di pochi giorni, a seguito di un altro controllo effettuato dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, il giovane non è stato trovato in casa. Rintracciato dopo alcune ore presso il pronto soccorso di Castelvetrano, nei suoi confronti sono nuovamente scattate le manette, questa volta per evasione dagli arresti domiciliari.

Nei giorni scorsi Arimondi Gaspare, pregiudicato castelvetranese di 37 anni, è stato arrestato dai militari della Stazione di Castelvetrano in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso da Tribunale di Sorveglianza di Palermo. L’uomo, che deve espiare la pena residua di sette mesi e due giorni di reclusione perché colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare. Le manette sono scattate anche nei confronti di Scardina Maurizio Pasquale, pregiudicato castelvetranese di 44 anni. Nei suoi confronti è stato eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Marsala poiché l’uomo deve espiare la pena residua di un anno, un mese e ventotto giorni di reclusione, in quanto condannato per violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale e resistenza a pubblico ufficiale. Scardina è stato accompagnato presso la casa circondariale di Trapani.

A Partanna i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Marsala, Matassa Sonia Patricia, di 42 anni. La donna, che deve espiare la pena detentiva residua di due mesi e venti giorni di reclusione perché colpevole di violazione delle prescrizioni inerenti alla sorveglianza speciale, è stata ristretta al regime della detenzione domiciliare.

Nel corso dei servizi di monitoraggio della circolazione stradale, i militari dell’Aliquota Radiomobile hanno denunciato a piede libero D.G.M., di 28 anni, per guida in stato di ebbrezza alcolica. Il giovane, coinvolto in un incidente stradale a Castelvetrano mentre si trovava alla guida di una Fiat Punto, sottoposto ad appositi accertamenti, è risultato con un tasso alcolemico notevolmente superiore a quello consentito. Una denuncia a piede libero è scattata anche nei confronti di R.M., 39 anni, per mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice. L’uomo, sottoposto alla misura del divieto di dimora a Castelvetrano, è stato denunciato perchè notato e controllato dai militari nel parcheggio del locale ospedale.

COMUNICATO STAMPA CC. CASTELVETRANO DEL 29 MAGGIO 2014