Voglimi SELINUNTE

Nella giornata di ieri, alle prime luci dell’alba, militari della Stazione di Marinella individuavano in questa località balneare di Triscina due soggetti (padre e figlio), sorpresi dagli operanti mentre prelevavano tramite un escavatore arbitrariamente sabbia rossa – all’interno di una cava estesa 20.000 m2 circa e realizzata abusivamente – caricandola su 2 autocarri.

Dagli accertamenti esperiti il terreno, di proprietà di privati, risulta affidato a uno dei due soggetti per effettuare alcuni lavori di movimento terra e non di asportazione di sabbia, venivano per ciò denunciati. L’intera area, l’escavatore e i due camion, per un valore complessivo di €400.000,00, venivano sottoposti a sequestro.

Legione Carabinieri “Sicilia”
Comando Provinciale di Trapani
COMUNICATO STAMPA